Home > Vita associativa > Pensieri semiseri in serie

Pensieri semiseri in serie

Mi dicono che sia ora che vada da uno Strizzacervelli! Che cosa avrò mai combinato?

Ho forse fatto bungee jumping legata per i capelli lanciandomi da un ponte…? NO! O che so, in un delirio di onnipotenza, ho creduto di poter convincere un Grande della Storia, Brunetta, a non levarmi nove euro dallo stipendio quando sono a casa malata? …NAAAAA!
Ho fatto qualcosa di inimmaginabilmente più folle… Sono un caso che non conosce cura… Per dirla tutta, un caso disperato! Che ho fatto? Beh, questa settimana sono venuta a Chioggia per salutare il mio Meteor quattro volte, siiiiiii, ben quattro volte!!!! “ti te si mata” mi hanno detto! Forse un pò di ragione ce l’hanno i terricoli… sono una meteordipendente! …eccomi qui a confessarlo! …e non riesco a smettere! E non provate nemmeno a farmi smettere! Astinenza da Meteor …terribile! …provoca forte nervosismo e pensiero fisso …Oh Strizza…? Sono grave?

Sono pazza per il Meteor, diabolico guscetto a vela! Ehi, non rollare di piacere quando dico queste cose! Guarda che i tuoi trentasei li dimostri… Qualche rughetta qua e là, l’hai pure tu! E’ vero, cinque anni fa dopo un lifting completo durato nove mesi sei uscito dalle mie mani che parevi un neonato: bello, lucido… Quanta fatica però! Nove mesi… Il mio terzo figlio… forse è un po’ azzardato ma, visto che tanto devo andare dallo Strizza, ci sta bene pure questa!

 

annarosa-graffiti
Aaaah, che gusto stesi in cuccetta! Anche in inverno, guardando le stelle attraverso il tuo occhio di plexiglass… Per non parlare di quelle deliziose cenette con le tagliatelline agli scampi e il profumo delle gallinelle saltate con il prosecco preparate sotto coperta… come dice Lucio Battisti: ”…tu chiamale se vuoi, emozioni”. L’anno scorso, poi, sei stato grande: hai superato un duro esame e hai ricevuto il tuo bravo certificato di stazza. Ora sei del gruppo!

 

Non ho più voglia di chiacchierare… che ne dici Wipi? Usciamo? Senti la brezzolina invitante che ti attraversa le sartie? Briccone! Il tuo beccheggio è una risposta inequivocabile! Dai allora! Quando saremo in mare potrai giocare tra le onde, libero come un delfino! Forza Wipi, issiamo le vele! Si parte… con le tue redini in mano, potrò domare il vento!

Annarosa

 

Be Sociable, Share!
Categorie:Vita associativa Tag:
  1. Chiara
    30 maggio 2010 a 8:53 | #1

    Ciao Annarosa! Complimenti per il tuo originale e simpatico articolo! Davvero carino….si è lasciato leggere tutto d’un fiato con un bel sorriso sulle labbra! Esprime proprio il tuo modo di vivere il mare e il tuo meteor! Spero che presto te e Wipi mi inviterete a pescare due seppioline da cucinare poi sottocoperta! Un caro saluto!
    Chiara

  2. annarosa
    31 maggio 2010 a 16:29 | #2

    Ciao Chiara e grazie per i complimenti!
    Wipi spalanca sempre le vele a tutti coloro che a una barca chiedono divertimento, relax e gioia di vivere!Per quest’anno la stagione delle seppie è finita, o meglio, non è mai cominciata, vista la scarsità dei mesi scorsi. Ah, naturalmente, Wipi gradisce molto le uscite e le cavalcate tra le onde…non corre veloce, ma sa dare emozioni…e se è questo quello che cerchi, dai, vieni con noi!
    Un abbraccio

  3. Federico
    31 maggio 2010 a 18:42 | #3

    Ciao Annarosa, ti ho già fatto i complimenti “live” ma te li rifaccio volentieri. Scusami per domenica, poi non sono riuscito a salutarti ma, cosa vuoi, son dovuto scappare, anche tu hai figli e puoi capirmi.
    L’articolo è bellissimo, esemplare per chi, come me, è stato preso da questo strano morbo e che, per ora, le sensazioni che tu così bene descrivi può solo, e a fatica, immaginare.
    Spero di vederti presto, ciao
    Federico

  4. 31 maggio 2010 a 22:46 | #4

    L’amore che hai per questa nostra barchina è talmente grande da farla diventare una vera nave. Poi Wipi con le luci di via, il VHF fisso, la batteria, la tacktick a pannelli solari collegata via WIFI con la stazione del vento in testa d’albero, per non parlare del pilota automatico e del Velocitek è il Meteor più attrezzato che io abbia mai visto. Non parliamo del frigo sempre pieno di bottiglie, dei manicaretti che condividi ad ogni regata a cui partecipi. Chissà che sorprese succulente ci aspettano al Rally della Laguna. Non voglio tralasciare la stazza in classe Meteor passata l’anno scorso, il certificato IOR e per non farsi mancare nulla l’attestazione di navigare fino a 12 miglia. Cara Wipi chi ti può più fermare?
    Gus

  5. annarosa
    31 maggio 2010 a 23:17 | #5

    Grazie ancora Federico! Anch’io domenica ero di fretta e così ci siamo sfuggiti…ma tanto ci rivedremo presto, sostenuti dalla nostra bella passione per il meteor!
    Gus…Gus…Gus il link che hai inserito nel commento ha riacceso un sogno che ogni giorno prepotente si riaffaccia tra i miei desideri e puntualmente devo cercare di spegnere: mollare gli ormeggi e dedicare i mesi estivi ad un viaggio proprio fino in Grecia. Succederà…non succederà? Io continuo a sognare!!! ^_^
    Ciao Federico
    Ciao Gus

  1. Nessun trackback ancora...
E' necessario che tu sia collegato per poter inserire un commento.