Archivio

Archivio autore

Classifica Zonale 2016

22 giugno 2016 Nessun commento
Categorie:Regate Tag:

Vele alla frutta!

22 giugno 2015 Nessun commento

Salve a tutti sono in cerca di vele per il “Tega”, come ben sapete non ho velleità regatistiche ma anche se non ho bisogno di vele particolarmente performanti con quelle che possiedo sono giunto alla frutta. Se avete qualcosa da vendere fatemi sapere. La mail la trovate nella mailing list di meteorchioggia (capoflotta)

Grazie
Massimo

P.S. Scusate se uso la bacheca ma spero così di raggiungere tutti

Categorie:Regate Tag:

Un delitto un vero delitto

29 gennaio 2014 5 commenti

Ciao a tutti i meteoriti,

Purtroppo nel caz..ggio su internet ho trovato una cosa tristissima. Un meteor fatto affondare deliberatamente da un gruppo di assassini di meteor.

Bisogna prenderli questi malviventi nautici che poi li facciamo affondare noi

Scherzi a parta devo dire che fa impressione vedere il nostro amato Meteor inabissarsi in questo modo

Massimo

Categorie:Regate Tag:

Tantissimi Auguri

8 gennaio 2014 2 commenti

Tanti auguri a tutti i meteoriti!
Sbirciando un po’ di qua e un po di la’ su internet ho trovato dei dati interessanti sul nostro amato meteor. Si tratta di una tabella comparativa dove vengono segnalate le principali caratteristiche e i vari rapporti dimensione e peso importanti per la sicurezza e per le qualità nautiche di una barca a vela e il nostro amato meteor se la cava mooolto bene.

http://marinaiditerraferma.blogspot.it/2010/08/calcolo-indici-di-stabilita.html

hqdefault

Massimo

 

P.s. Quello nella foto e nel video non è esattamente un meteor ma si differenzia solo per alcuni prticolari non sostanziali.

Categorie:Regate Tag:

Cino e Giovanni. Sante parole……

26 dicembre 2012 Nessun commento

Salve a tutti vorrei segnalare un paio di link

http://www.youtube.com/watch?v=O-YGbSiJleo

http://www.youtube.com/watch?v=BpdYjy7fN2c

Auguri a tutti

Massimo

 

Categorie:Regate Tag:

di Umberto Verna “IL MONOTIPO” Capitolo n°1

2 marzo 2011 7 commenti

IN QUALUNQUE modo si fosse voluta iniziare la trattazione sui monotipi il Meteor sarebbe stato il primo.

Da quasi trent’anni galleggia sulle acque italiane, fu la prima < barca per tutti> e per molti fu la< prima barca>

Lo fu anche per un cantiere di forlì, che allora si chiamava sipla e che poi, col nome Comar, portò mezza Italia in barca.

Non era facile negli anni in cui la vela era più che mai dei ricchi e snob investire in una barca piccola, ma Renzo Zavatta lo fece e gliene siamo grati.

Dopo di lui fu il vuoto perchè: barca piccola…. piccoli guadagni . Ma il Meteor non è stata solo una bella barchetta: è ed è stato un formidabile mezzo di diffusione  della nautica , come è giusto che sia per una barca di sei metri.

Finiti gli anni settanta ci si poteva aspettare una fisiologica uscita di scena, invece nel 1984 arriva il riconoscimento della federazione italiana vela e allora: tante regate , <Nautica Luino> come nuovo cantiere, il mitico Corsi segretario di classe, una rivalutazione dell’usato e una distribuzione su tutto il territorio nazionale in flotte agguerrite . E gli anni novanta? Saranno ricordati come quelle del restyling, delle 1000 barche in acqua, del notiziario.

L’arrivo da tutto il mondo di altri monotipi sembrava dovesse affondarlo, invece un nuovo cantiere, <Nautica Lodi>, un nuovo impulso della classe ed il boom della monotipia lo rilanciano come l’unico sei metri cabinato utilizzabile in regata ed in crociera.

Sì, proprio così, perchè il Meteor è dotato di quattro cuccette e fornellino, è sicuro, marino e autoradrizzante, con armamento in testa d’albero.

Il disegno della carena lo rende veloce e maneggevole, il bulbo con il piccolo siluro fa si che sia stabile con ogni mare.

Ascoltare queste parole:<Ho fatto crociere anche con barche “grandi”, ma i miei ricordi più felici vanno alle scorribande con il Meteor. Con lui ho navigato per tutto il tirreno, comprese quasi tutte le isole, coi figli e con gli amici, in perfetta comunione col vento e col mare.

<Se ho peccato allontanandomi più di sei miglia dalla costa, Iddio mi ha perdonato perchè “Lui lo sa” che la cosa più pericolosa in mare è… la terra. Quando poi ormeggiavamo il nostro piccolo scafo nei porti, sotto le murate di grosse barche, dovevamo guardare i nostri vicini dal basso in alto, ma con l’animo presuntuoso da guarda dall’alto in basso.

Nessun complesso di inferiorità. Anzi semmai il contrario. Non possiamo certo accusare di presunzione Franco Alberti, uno dei più affezionati regatanti di Meteor e presidente della classe, perchè come dice un vecchio proverbio triestino: Barca granda onda piccola, barca piccola onda grandae per noi barca piccola grandi marinai. Ecc.

Molti anni sono passati da quando e stato pubblicato questo libro e ancora di più da quando è stato concepito il Meteor, tante cose sono certamente cambiate ma il Meteor è ancora lì e con lui quella strana specie che sono i meteoristi  che “Ognuno col suo viaggio ognuno diverso ognuno ognuno infondo p ………….” danno vita ad uno spettacolo straordinario, equipaggi iper racer, equipaggi super  frichettoni, solitari, indecisi, equipaggi simpatici purtroppo anche qualcuno antipatico, equipaggi familiari, avventurieri, qualche sventurato ma tutti con una passione sfrenata per il mitico Barchino.

Buona stagione a tutti

Massimo

Categorie:Regate Tag:

Splendida Notturna Meteor

3 novembre 2010 3 commenti

La Luna piena non ci ha accompagnato per via delle nubi ma la regata notturna dei Meteor è stata davvero suggestiva. Il poco vento e la forte corrente ha costretto gli equipaggi ad una regata estremamente tecnica. Fantastica la partecipazione dei bambini che sono stati all’altezza della situazione ed hanno dimostrato un grande entusiasmo. Sempre un grande grazie al nostro capoflotta Gus che come al solito è stato grandioso nel coinvolgere la flotta.

Ringrazio mio figlio Leonardo (7 Anni) che oltre ad essere stato bravissimo nell’eseguire le manovre ha fornito le poche foto della manifestazione

le foto della notturna

Categorie:Regate Tag: